Cerca
  • Redazione

Il webinar | “NFT per l’arte, tra realtà e norma”: vantaggi e limiti dei Non Fungible Token


Con la prospettiva di offrire continuità al percorso già tracciato per l’arte digitale, la Delegazione dell’Emilia e Romagna dell’Istituto Nazionale per il Diritto dell’Arte e dei Beni culturali (INDAC) propone un incontro formativo per esplorare il fenomeno degli NFT per l’arte e per le belle arti, che si terrà il 20 maggio 2022 dalle ore 15.00 alle 18.30 in modalità on line e free access. L’incontro è promosso dall’Ordine degli Avvocati di Lecce e dalla Fondazione dell’avvocatura leccese “Vittorio Aymone”.

Obiettivo dell’incontro, sotto il tema di “NFT per l’arte, tra norma e realtà”, è inquadrare l’ecosistema NFT, blockchain e Smart Contract, di grande interesse per gli operatori di settore e sempre più vivace, con “focus” sugli NFT, che stanno riscuotendo particolare successo nel mondo dell’arte, del Made in ltaly inteso principalmente come settore moda, ma anche gioielleria, design, food, del collezionismo e del gaming.

Se da un lato il mercato sembra apprezzare i vantaggi derivanti dall’utilizzo di Blockchain, NFT e Smart contract, dall’altro esperti di settore si interrogano sui loro limiti e pongono perplessità di natura tecnico-giuridica.

Una carta di identità digitale. Questi sono gli NFT, acronimo di “Non Fungible Token”, ossia un modo per rendere unica e irripetibile qualsiasi opera d’arte. In modo banale: un file jpeg, mov o mp4 viene collegato a un codice di criptovaluta e poi viene salvato grazie alla Blockchain tramite uno Smart Contract che ne certifica l’unicità.

Si tratta del nuovo modo di rapportarsi all’arte ovvero alle forme artistiche che prevedono la digitalizzazione di un’opera materiale, fisica o la creazione di una stessa per il mondo digitale.

Partendo da tale presupposto la delegazione INDAC Emilia – Romagna intende fotografare l’attualità ed indagarne prerogative e prospettive attraverso un incontro formativo che delinei la panoramica generale e che possa approfondirne alcuni aspetti, quali: il rapporto tra NFT e il mercato dell’arte, lo Smart Contract, l’impatto degli NFT e della blockchain nel mondo dell’arte e della moda, il patrimonio digitale, gli aspetti fiscali e tributari collegati e la sua compatibilità col nostro sistema successorio, le possibili tutele da frodi e truffe per il consumatore e per gli “addetti ai lavori” quali collezionisti, galleristi, promoter d’arte.

Il programma

Saluti istituzionali

Prof. Avv. Antonio De Mauro, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce

Dott.ssa Rosa Colucci, Direttrice responsabile della rivista “Avvocati” e Coordinatrice Nazionale INDAC

Interventi

  • NFT nel mercato dell’arte e Smart Contract

Avv. Roberto Bianco (Foro di Bologna), Coordinatore INDAC E.R.

NFT, cryptoart, blockchain, metaverso, real life, piattaforme exchange, Bitcoin, Ethereum… parole ancora poco conosciute eppure, oggi, alla prepotente conquista del vocabolario comune.

  • Il diritto di seguito e gli NFT

Giuseppe Benvenuto, Gallerista d’Arte, Fondatore e titolare di “Contemporanea”, Galleria d’Arte in Bari e Foggia

Rapporto tra diritto di seguito ed NFT dal punto di vista di un operatore del mercato dell’arte

  • Blockchain, NFT e l’impatto nel settore Moda

Avv. Maria Paola Pinna (Foro di Bologna), Vicecoordinatrice INDAC E.R.

Applicazioni ed utilità dal punto di vista giuridico-commerciale in uno dei settori più ricettivi in materia di blockchain ed NFT

  • Gli NFT e la fotografia

Avv. Sergio Limongelli (Foro di Lecce), Segretario del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce

Tutela dell’opera fotografica: nuovi orizzonti e opportunità

  • NFT: aumenta il rischio riciclaggio

Avv. Tania Rizzo (Foro di Lecce), Responsabile “La.P.E.C.” e “Giusto Processo” sez. Lecce, del. INDAC Puglia

Luci ed ombre di uno strumento virtuale che impatta con il sistema reale.

  • Creatività digitale e tutela dei diritti, Opere originarie e opere derivate. Il Passaporto digitale per le opere d’Arte

Prof. Giuseppe Miceli, Fondatore e Presidente “Osservatorio Italia Antiriciclaggio per l’Arte” Sistema di tracciabilità per la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale con obiettivi di antiriciclaggio, anticontraffazione e tutela del diritto d’autore.

  • Gli NFT e il regime successorio: come funziona nel caso di beni digitali?

Notaio Jacopo Marin (Bologna)

Riflessione circa i possibili strumenti del nostro ordinamento idonei a consentire la successione nel patrimonio digitale della persona fisica o giuridica

  • I risvolti tecnici dell’impatto della blockchain e degli NFT nel mondo dell’arte

Dott. William Nonnis, Full Stack & Blockchain Developer (Ministero della Difesa ed ENEA)

La blockchain: un paradigma tecnologico che non rappresenta solo un sistema integrabile nei processi aziendali per renderli più veloci, sicuri ed efficienti, ma anche un valido abilitatore di nuovi modelli di business, addirittura per il mondo dell’arte

  • Interlocuzione sulla tutela del Consumatore (alla luce del Codice del consumo)

Avv. Silvia Dodi (Foro di Parma), Consulente Federconsumatori, Delegata alla comunicazione INDAC E.R. L’avv. Dodi dialogherà con il dott. William Nonnis per esaminare la nuova realtà degli NFT a tutela dei consumatori: collezionisti ed amanti dell’arte che acquistano le opere.

Modalità di partecipazione

L’evento accreditato dal CoA di Lecce per nr. 3 crediti formativi ordinari, si svolgerà su piattaforma digitale certificata Cisco Webex. L’attribuzione dei crediti sarà effettuata agli iscritti su “Riconosco”, se abilitati, con preregistrazione su Webex, oppure tramite invio di una mail a: formazione@ordineavvocatilecce.it

81 visualizzazioni0 commenti